11 gennaio, 2016

Sul linguaggio "sofisticato"

Molte volte uso linguaggio "specialistico" nei miei discorsi; parole in inglese, in "legalese" o in latino, espressioni derivanti direttamente da linguaggi tecnici e settoriali (come "framing", derivante da "scienze della comunicazione") e cose del genere. Molti idioti sull'internet dotati di scarsa personalità e senso di sè, non solo non ci arrivano a capire che dire "incorniciamento" non è la stessa cosa (è una volgare traduzione sommaria), ma per giunta pensano che lo faccio per umiliarli, ribadendo che sono più intelligente di loro e "so queste cose" che loro non sanno. Forse perchè è esattamente quello che farebbero loro al posto mio se sapessero quella roba (e quindi proiettano la loro vigliaccheria su di me), per rinforzare il senso di sè già danneggiato dalle ridicole dimensioni del loro pipino.